Contenuto principale

A CONTATTO CON LA CULTURA SPAGNOLA

DIMENSIONE TESTO

L'8 gennaio, al rientro dalle vacanze natalizie, sono ricominciate le lezioni scolastiche per gli alunni del liceo Bodoni. Non però per tre classi dell'istituto. O almeno, non del tutto.
La mia classe, la 4^A insieme con la 4^B e la II Classico, durante la mattinata di quel lunedì, era impegnata a preparare un rinfresco nella palestra dell'edificio scolastico per accogliere i nostri futuri amici baschi.

Sessantatre ragazzi baschi e sessantuno liceali saluzzesi hanno vissuto cinque giorni insieme, un'unione di vita, lingue, culture e abitudini differenti.
Noi del liceo, con l'aiuto dei professori coinvolti nello scambio (prof. Angelo Fracchia, Anna Cassano e Francesca Quagliotti), abbiamo fin da subito organizzato le diverse gite e attività della settimana.
Martedì 9 gennaio abbiamo visitato il Museo Egizio a Torino, il più antico Museo a livello mondiale e per valore e quantità di reperti, il più importante del mondo dopo quello del Cairo.
Arrivati sul luogo alle 9.30 abbiamo accompagnato i nostri corrispondenti ad ammirare la città ricca di storia, in piazza Castello circondata delle più importanti attrazioni come il Palazzo Reale e il Teatro Regio.
La visita al Museo si è svolta con una guida in italiano per noi e una in inglese per loro, ci siamo divisi per classi e ci siamo catapultati indietro nel tempo riscoprendo l'affascinante cultura egizia e rivivendo le abitudini di quel periodo storico, osservando le numerose statue, sarcofaghi e corredi funerari, mummie, papiri, amuleti e gioielli.
Tornati a Saluzzo io, il mio corrispondente Manex e altri del gruppo con i quali eravamo soliti trovarci, ci siamo recati in un locale per confrontarci sulla giornata trascorsa e sulle nostre opinioni personali sulla storia, tutto questo in lingua inglese.
Vivendo questo scambio al meglio abbiamo realizzato che l'obiettivo principale non era solamente imparare la lingua inglese bensì è stato e sarà, quando ad aprile ci recheremo noi in Spagna, quello di conoscere e scoprire una cultura differente dalla nostra che però trova un'unione magica nei pensieri di noi ragazzi.
Francesca Allasia
4^A
Liceo Bodoni - Saluzzo