Contenuto principale

NEL VERDE DELLA NATURA E NEL BLU DELL’ACQUA

DIMENSIONE TESTO


Partecipazione delle classi I^E e I^F all’uscita didattica presso i Boschi di Staffarda.
Mi chiamo Paola, frequento il primo anno del Liceo “Bodoni” di Saluzzo e sono iscritta allo Scientifico sezione Scienze Applicate.
Nella mattinata del 22 marzo, le classi I^E e I^F hanno preso parte ad un’uscita nei Boschi di Staffarda, area contigua attualmente inserita nel progetto relativo alla salvaguardia degli ambienti dell’Ente “Parco del Monviso” e proposta come Area SIC (Sito Interesse Comunitario) europea.

Gli studenti, accompagnati dalle insegnanti di Scienze: Patrizia Ioime, Monica Borsotto ed Elena Giusiana, dalla guardia parco Claudia Bertinat e dagli ornitologi Mara Calvini e Davide Giuliano, si sono addentrati nei boschi circostanti il centro storico di Staffarda, osservando i relitti naturalistici dell’ambiente, in particolar modo gli stagni naturali, la fauna che essi ospitano (tritoni alpini, chirotteri, aironi migratori, libellule e insetti xilofagi) e la flora che li circonda (farnie, salici e pioppi bianchi).
Inoltre, il discorso è stato collegato alla “Giornata dell’Acqua”, in particolare all’importanza dell’elemento in questi ambienti naturalistici: l’acqua, proveniente dal Po e dalle pendici dei monti, è essenziale per la vita degli organismi che vi abitano. Ad esempio, il chirottero caccia sul pelo dell’acqua; in acqua, negli stagni, il tritone alpino (un anfibio) depone le uova, per poi vivere nei terrapieni ricreati appositamente al di fuori degli stagni, e anche la libellula si comporta in modo analogo – ovvero depone le uova sott’acqua.
Si è parlato della storia locale, dei progetti in corso – ad esempio, si stanno ricreando dei filari che collegano più ambienti, soprattutto per facilitare ai chirotteri la caccia – e sono state fornite, dagli Assistenti Naturalistici, nozioni su come si comporta un naturalista.
L’attività è stata interessante, noi studenti avremmo preferito approfondire di più la flora e la fauna; è stata una piacevole escursione che ha garantito un’immersione nella natura.
Paola D’Agostino
I^F
Liceo Bodoni – Saluzzo