Contenuto principale

IL TUO SGUARDO SUL MONDO...

DIMENSIONE TESTO


Giovedì 6 dicembre con la mia classe II K e con gli allievi delle classi I K e V K del Liceo Classico G. B. Bodoni di Saluzzo nei locali della sede della CRC, ho preso parte al terzo ed ultimo incontro di formazione nell'ambito del progetto di "Educazione alla Bellezza" promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.

L'incontro "Il tuo sguardo sul mondo, la bellezza attraverso la fotografia" è stato presentato dalla docente Marisa Musaio ed in seguito tenuto dalla fotografa Elena Galimberti che ha subito sottoposto una domanda a noi ragazzi, ovvero "Riusciamo ancora ad esercitare la meraviglia?"
In un mondo in cui nessuno ha più tempo per nulla, è diventato difficile fermare l'attenzione sui piccoli particolari che incontriamo ogni giorno camminando per le vie della città. La fotografia permette invece di esercitare lo sguardo e la mente per imparare a vedere e a scoprire la bellezza che esiste intorno e dentro di noi.
Per darne una prova Elena Galimberti ha proiettato una lunga serie di sue fotografie scattate nelle vie di Milano che ritraevano tutte momenti della quotidianità, molto semplici ma colmi di bellezza.
Scattare, come parlare, presuppone un pensiero, quindi in questo atto ha molta importanza la dimensione personale che permette di esprimere qualcosa di veramente nostro nel momento in cui blocchiamo per sempre un istante, con tutte le sensazioni e le emozioni che esso reca con sé.
Scattando fotografie abbiamo infatti la possibilità di immortalare i momenti che stiamo vivendo e così ricordarli per sempre: guardare infatti è ricordare i sogni e trasformarli in poesie.
La settimana precedente era stato chiesto a noi ragazzi di scattare una foto che rappresentasse il lavoro svolto sulla parola nel secondo incontro; le immagini sono state esaminate dalla docente del corso e giovedì sono state proiettate quelle giudicate più significative.
Infine, per sperimentare appieno ciò che ci è stato detto durante l'incontro, abbiamo provato a scattare alcune fotografie con il nostro cellulare, aiutati da Elena Galimberti.
É stata un'esperienza davvero arricchente perché noi ragazzi abbiamo potuto metterci in gioco provando in prima persona a scattare.
Penso che l'arte della fotografia sia davvero importante e la più completa, perché porta a esaminare la propria dimensione interiore, mettendo in luce aspetti di noi stessi che non conosciamo, ed inoltre allena a guardare il mondo in maniera differente e sicuramente più attenta.
Come affermava il fotografo Ansel Adams, "non fai solo una fotografia con una macchina fotografica. Tu metti nella fotografia tutte le immagini che hai visto, i libri che hai letto, la musica che hai sentito, e le persone che hai amato."

Virginia Casetta
Foto: Giorgia Agù
II Classico
Liceo Bodoni - Saluzzo