Contenuto principale

DUE STUDENTI DEL “BODONI” ALLA FINALE NAZIONALE DEI GIOCHI MATEMATICI

DIMENSIONE TESTO


"Logica, intuizione e fantasia" questo è lo slogan dei "Campionati Internazionali di Giochi Matematici" che ogni anno sono organizzati dal Centro PRISTEM- Università Bocconi. I campionati sono articolati in tre fasi: semifinale, finale e finalissima internazionale.

 

I concorrenti si trovano di fronte ad un certo numero di quesiti (di solito 8-10) che devono risolvere in 90 minuti (per la categoria C1-prima e seconda media) o in 120 minuti, per le altre categorie.
Lo scorso 11 maggio presso l'Università Bocconi si è tenuta la Finale Nazionale dei Campionati Internazionali di Giochi Matematici, dove ragazzi provenienti da tutta Italia si sono cimentati con problemi di logica e abilità.
Sabato 16 marzo si erano svolte a Fossano le semifinali e nella categoria C2 (che comprende studenti di terza della scuola secondaria di primo grado e di prima della scuola secondaria di secondo grado) e due studenti del Bodoni, Antonio Laviano di Saluzzo (1^A) e Matteo Megliocco di Moretta (1^D) si erano classificati nei primi 18 posti, su 275 partecipanti, accedendo così alla finale.
A Milano i due bodoniani si sono confrontati con altri 944 studenti provenienti da tutta Italia ottenendo comunque dei buoni risultati. Le classifiche definitive sono state rese note il 23 maggio e hanno visto Laviano al 55esimo posto, che ha risolto correttamente undici dei dodici problemi richiesti con un punteggio di 69; e Megliocco al 197esimo.
Dice Megliocco “Purtroppo quest’anno, a mio avviso, i giochi erano particolarmente facili ed una mia disattenzione mi è costata cara. Sono tornato a casa un po’ dispiaciuto perché lo scorso anno ero arrivato nono alla finale ed era stata un’emozione immensa! Resta comunque una bellissima esperienza e la voglia di mettersi in gioco non si ferma qui. Di certo ci riproverò il prossimo anno anche se sarà ancora più dura nella categoria superiore.”
Il centro PRISTEM ha premiato i primi cento classificati, Antonio Laviano ha portato a Saluzzo uno zaino e tanta voglia di rimettersi in gioco il prossimo anno con l’obiettivo di confermare se non superare il piazzamento ottenuto.

DR
Uffico Stampa
Liceo Bodoni - Saluzzo