Contenuto principale

ESPERIENZA SCUOLA-LAVORO: GLI ASPETTI DI UNA CITTADINA

DIMENSIONE TESTO


Mi chiamo Lorenza Comba e a Settembre frequenterò il quarto anno al Liceo Scientifico “G. B. Bodoni” a Saluzzo.
Come da parecchio tempo, in tutte le scuole superiori, dal triennio, è necessario svolgere uno stage di 90 ore in un ambiente di lavoro, nel periodo estivo. L'azienda nella quale svolgere lo stage può essere scelta sia direttamente dallo studente, in base ai suoi gusti, sia dalla scuola.

L'esperienza dell'alternanza scuola-lavoro rappresenta un tassello fondamentale, secondo me, per capire come funzionano i vari ambienti lavorativi, nella vera e propria pratica di tutti i giorni.
Io ho deciso di svolgere due settimane di stage presso il Comune di Bagnolo Piemonte, più precisamente nell'ufficio di Segreteria.
Qui, ho potuto osservare e capire da vicino come funziona davvero il “sistema” del Comune, che di fatto ha il controllo di tutti gli aspetti di una cittadina : l'aspetto finanziario, seguito appunto dal Servizio Finanziario, l'aspetto tecnico, seguito dall'Ufficio Tecnico, e quello generico e demografico, seguito dagli Uffici di Segreteria e Anagrafe.
Ho potuto quindi realizzare che, in un ambiente lavorativo di questo genere, le cose da fare sono davvero molte, e la maggior parte di queste necessita di parecchio tempo e attenzione.
Le persone con cui ho avuto la fortuna di lavorare si sono rivelate molto preparate e pazienti, mi hanno resa partecipe e spiegato le basi generali per poter capire alcuni passaggi fondamentali, come possono essere ad esempio delibere, determine o verbali.
Penso che un'esperienza di questo tipo sia molto utile per noi studenti, soprattutto per poter affrontare in prima persona e con i propri occhi il mondo del lavoro, molto diverso dal mondo della scuola in cui ci troviamo ora.

Lorenza Comba
3^B
Liceo Bodoni - Saluzzo